Agevolazioni fiscali
Image and video hosting by TinyPic

Cosa intendiamo per agevolazioni fiscali?

 

Intendiamo l’applicazione dell’Iva agevolata al 4% ai sussidi tecnici e informatici rivolti a facilitare l'autosufficienza e l'integrazione dei portatori di handicap di cui all'articolo 3 della legge n. 104 del 1992.
 

Rientrano nel beneficio le apparecchiature e i dispositivi basati su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche. La legge, testualmente, include nel beneficio: "le apparecchiature e i dispositivi basati su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche quali computer, fax, modem o altri sussidi telematici - risoluzione 57/E/2005 - appositamente fabbricati o di comune reperibilità, preposti ad assistere alla riabilitazione, o a facilitare la comunicazione interpersonale, l'elaborazione scritta o grafica, il controllo dell'ambiente e l'accesso alla informazione e alla cultura in quei soggetti per i quali tali funzioni sono impedite o limitate da menomazioni di natura motoria, visiva, uditiva o del linguaggio".


Chi ha diritto alle agevolazioni fiscali?

 

1. Non vedenti e sordi (art. 2, 3 e 4 legge n. 138/2001 - art. 1 legge n. 68/1999);
2. Disabili con handicap psichico e mentale titolari dell'indennità di accompagnamento, con grave limitazione della capacità di deambulazione, o affetti da pluriamputazioni (art. 3 e c. 3 legge n.104/1992);
3. Disabili con ridotte o impedite capacità motorie
 
Al fine di facilitare:
  • la comunicazione interpersonale
  • l'elaborazione scritta o grafica
  • il controllo dell'ambiente
  • l'accesso all'informazione e alla cultura

 

Come è possibile richiederne l’applicazione?

 

Per fruire dell'aliquota ridotta è necessario che l’ordine e la conseguente fattura siano intestati direttamente al disabile o al familiare di cui egli è fiscalmente a carico.
 
Nel caso di Disabile “minorenne” / agevolazioni concesse al familiare: 
  • in luogo della persona disabile, può beneficiare delle agevolazioni fiscali il familiare che ne sostiene la spesa, a condizione che il portatore di handicap sia a suo carico ai fini fiscali (a tal fine occorre autocertificare ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, di essere, in quanto possessore di reddito lordo non superiore a euro 2.840,51, fiscalmente a carico del familiare, secondo quanto risulta dall’ultima dichiarazione dei redditi da questi presentata). In tal caso, il documento comprovante la spesa può essere indifferentemente intestato al disabile o alla persona di famiglia della quale egli risulti a carico;
  • Si rammenta che, superando il limite di reddito, le agevolazioni spettano unicamente al disabile, in tal caso, quindi, per poterne beneficiare, è necessario che i documenti di spesa siano a lui intestati e non al suo familiare.
Ecco i passaggi da seguire:
 
  • effettua il tuo ordine pagando con bonifico anticipato
  • specifica nelle note “iva al 4% ai sensi della legge 104”
  • invia, cliccando qui, i seguenti documenti:   
  • specifica prescrizione rilasciata dal medico specialista dell’Asl di appartenenza, dalla quale risulti il collegamento funzionale tra la menomazione e il sussidio tecnico e informatico (in alternativa è possibile un’autocertificazione sottoscritta dal disabile);
  • certificato, rilasciato dalla competente Asl, attestante l’esistenza di una invalidità funzionale rientrante tra le quattro forme ammesse (motoria, visiva, uditiva o del linguaggio) ed il carattere permanente della stessa (in alternativa, è possibile inviare un'autocertificazione);
  •  carta d'identità.
Sarai contattato da un commerciale che ti comunicherà l’esatto importo da bonificare.
 

Per ulteriori informazioni, contattaci cliccando qui.

Image and video hosting by TinyPic

Registrati
Se non sei ancora registrato, compila il form sottostante per accedere ai nostri servizi.

(solo se azienda)



(Inserisci il testo che vedi nell'immagine)

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

 
(*) Campi obbligatori